Anche il progetto Famiglie In Rete nell’incontro con il libro Fammifamiglia di Cristina Bellemo

L’incontro di giovedì 31 marzo a Mason con l’autrice bassanese Cristina Bellemo, ed il suo libro Fammifamiglia, si arricchisce di un altro importante spunto. Sarà infatti la prima occasione per accennare al progetto Famiglie In Rete, voluto dalla Conferenza dei Sindaci afferenti all’ULSS n. 3 di Bassano del Grappa, cui anche il Comune di Mason ha aderito.

Il progetto mira a creare una rete formata da un gruppo di famiglie che si incontrano per uno scambio reciproco – come si legge nella documentazione illustrativa – e si rendono disponibili per interventi di sostegno e supporto ad altre famiglie, con minori, dello stesso territorio in situazione di fragilità e/o isolamento. Va chiarito che tale rete non si occupa di situazioni di tutela o dove è compromessa la capacità genitoriale pertanto non si occupa di affidi familiari residenziali o diurni e che è affiancata dall’assistente sociale del comune e da un operatore dell’ULSS che ha il compito di mantenere il raccordo di tutte le reti.

In pratica, il progetto nasce da un’idea di famiglia intesa come gruppo in cui ci si prende cura di se stessi, dei propri cari, ma anche del luogo in cui si vive. Anche per questo, l’abbinamento con la presentazione del libro Fammifamiglia, che ha per sottotitolo proprio l’esortazione Prendersi cura e prendersi a cuore, appare quanto mai opportuna.

Nell’attesa dell’incontro di giovedì prossimo, in programma alle ore 20.30 nella Sala Convegni di Palazzo Scaroni, si potrà dare intanto uno sguardo ai contenuti e alle immagini sul sito www.fammifamiglia.it.

Per il progetto Famiglie In Rete, ci si può invece rivolgere all’assessore Comunale al Sociale Cinzia Lunardon, che presenzierà alla serata e che quindi avrà modo di parlare brevemente del progetto.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *