«Anche Pianezze entri a far parte del “Don. Milani”»

Da Il Giornale Di Vicenza del 06.06.2014

MOLVENA-MASON. Proposta per la scuola

“Il futuro del Pig arriva dalla scuola”: È questa la convinzione dell’Associazione Genitori Maestra Loretta di Molvena e Mason, che lancia una proposta chiara ai neoeletti amministratori: accorpare le scuole di Pianezze, che attualmente fanno parte dell’Istituto comprensivo di Marostica, all’Istituto comprensivo Don Milani di Mason.

«Durante il confronto elettorale, i candidati sindaci hanno ringraziato i ragazzi del Pig per la serata e per quanto fatto negli anni a livello intercomunale – afferma Davide Viero, presidente dell’Associazione Genitori e vicepresidente del Consiglio d’Istituto di Mason -. Ma la parola
intercomunale deve essere concretizzata sempre di più con i fatti. Una domanda che non siamo riusciti a fare ai candidati è “dove si formano i futuri componenti del Pig e dove può nascere questo spirito di
collaborazione intercomunale nei nostri giovani?”».

«Mason e Molvena – prosegue Viero – hanno unito le forze creando un unico istituto, che però attualmente risulta sottodimensionato e non ha i numeri per avere un dirigente scolastico fisso e un proprio segretario
amministrativo. Ciò porta a scompensi nell’organizzazione, anche se all’attuale dirigente va il plauso per quanto fatto finora per sopperire a tale carenza strutturale. Pianezze, oltre al PIG, con Mason e Molvena condivide, ad esempio, la gestione rifiuti, un’ importante associazione sportiva, l’asilo nido, la nascente Unione dei Comuni montani – evidenzia -.
Eppure, i ragazzi di Pianezze fanno parte dell’ Istituto di Marostica. La soluzione è far rientrare Pianezze nello stesso istituto cui appartengono Mason e Molvena. Mettiamo assieme – conclude Viero i nostri ragazzi anche come scuola: l’unica direzione possibile è un unico ambito territoriale condiviso».

L.S.

© Copyright 2014, Athesis Editrice S.p.A. – Tutti i diritti riservati

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *