Il Comitato Genitori dell’Istituto Comprensivo “Don l. Milani”

Il Comitato Genitori dell’Istituto Comprensivo è l’organismo istituzionale che comprende componente genitori del Consiglio d’Istituto
ed i rappresentanti di classe della Scuola Secondaria di 1° grado e delle Primarie di Mason e Molvena.

La partenza dal Comitato Medie
Il Punto di Svolta
Spazio Incontro 0-3 Anni
Corsi di inglese e di Sci
Forze fresche per il Comitato

La partenza dal Comitato Medie

Il Comitato Genitori unitario nasce formalmente nel 2008, principalmente per colmare un vuoto istituzionale che vedeva, sino allora, dei genitori impegnati nell’ambito scolastico solo attorno alla Primaria di Molvena.
Il percorso di formazione era partito in realtà l’anno prima, quando nel febbraio 2007 si era formato il Comitato Medie, composto dai rappresentanti della Scuola Secondaria “A. De Gasperi”, per poter presentare un progetto nell’ambito del bando Famiglie Insieme per la ex Lege 285/97.
Il progetto, denominato Il Giornalino di tutti, vedeva come partner dei genitori le due Amministrazioni Comunali di Mason Vicentino e Molvena, la Scuola Secondaria intercomunale, e la Coperativa Adelante
di Bassano Del Grappa, che curava il coordinamento generale e la parte formativa del progetto.
Questa prima volta di collaborazione tra Genitori, Scuola e Comuni è stata premiata con un finanziamento di € 2.500, che sono serviti a pagare un Giornalino della Scuola
realizzato da docenti ed alunni, donando inoltre all’Istituto una stampante professionale, ed appunto un breve percorso formativo che ha portato poi come naturale evoluzione la nascita del Comitato Genitori del Comprensivo.

Il Punto di Svolta

Visto il buon esito del primo tentativo, il nuovo Comitato Genitori unitario ha partecipato anche nel 2008 al Bando Famiglie Insieme, con un progetto non casualmente denominato Punto Di Svolta. Proprio per ribadire il pieno coinvolgimento del territorio, il progetto ha visto come gruppo partner il Comitato Genitori Della Scuola Elementare G. Marconi Di Molvena, ed aveva l’ambizioso obiettivo di “attivare un punto di riferimento e di dialogo per i giovani del territorio, e le loro famiglie, in particolare sui vari aspetti critici della vita dei ragazzi e del rapporto genitori-figli”. Oltre a trovare un altro buon finanziamento, sebbene dimezzato rispetto al precedente, questo progetto ha avuto se non altro il merito di lanciare il cosiddetto Tavolo Delle Agenzie Educative, un’occasione di incontro per tutti i soggetti che nel territorio di competenza dell’Istituto Comprensivo si occupano di educazione dei giovani (oltre alla Scuola, i Comuni, le Parrocchie, le Pro Loco, le società sportive, ecc.).
Quale ulteriore attività del periodo, il Comitato ha coordinato un tentativo di attivare un servizio di comodato libri gratuito, su spinta di un sondaggio sulla gestione dei libri di testo
svolto tra le famiglie degli alunni della Secondaria e della 5° classe delle Primarie.

Spazio Incontro 0-3 Anni

Il 2009 è stato ancora un anno in cui l’attività del Comitato Genitori ha trovato la sua maggiore caratterizzazione nel Bando Famiglie Insieme, con l’obiettivo di riattivare un servizio fornito nel Territorio dai Comuni dal 2000 al 2005, lo Spazio Incontro 0-3 Anni. Come si intuisce dal titolo, esso era rivolto ai bambini dalla nascita sino ai tre anni, fornendo a loro ed alle loro famiglie un’occasione d’incontro e di confronto sia tra bambini e tra genitori, sia degli stessi con personale qualificato che poteva seguirli e consigliarli su temi e problematiche che fossero emerse durante gli incontri.
Il progetto presentato si chiamava Spazio Zero Tre Tempo Per L’Ascolto, a cura di alcune mamme del territorio, con appunto l’appoggio del Comitato Genitori dell’Istituto e delle Amministrazioni Comunali di Mason e Molvena. Anche in questo caso il progetto ha ricevuto un finanziamento (€ 1.360), che è stato tuttavia sufficiente per portare avanti il progetto solo da settembre a novembre 2009.
Proprio per questa parziale copertura, visto il buon successo di partecipazione e gradimento, il Comitato Genitori ha quindi chiesto alle due Amministrazioni Comunali di sovvenzionare la prosecuzione del servizio
sino a giugno 2010, tramite un finanziamento di altri € 1.800, che è stato accordato consentendo così di coprire un’intera stagione.
Accanto a tale supporto, nell’autunno 2009 si è dato inizio ad un primo esperimento di integrazione a pagamento del tempo pieno, con altri due pomeriggi forniti per le Primarie di Mason e di Molvena. Con una ventina di partecipanti, il servizio è andato avanti poi sino alla fine del giugno 2010.

Corsi di inglese e di Sci

Il 2010 ha registrato l’ultimo progetto presentato per i bandi di Famiglie Insieme, denominato Di Parco In Parco, che è stato inserito in graduatoria ma non ha ricevuto finanziamenti causa mancanza dei fondi necessari.
A segnare la stagione di attività sono stati così un corso intensivo di lingua inglese, e l’inizio della collaborazione con la neonata Associazione Genitori Maestra Loretta. Tale lavoro unitario si è concretizzato con l’allestimento concordato dei Corsi di Sci
durante il periodo invernale, e la collaborazione per l’iniziativa proposta dalla Protezione Civile Una merendina per gli Alluvionati.

Forze fresche per il Comitato

Dopo un 2011 privo di iniziative di un qualche rilievo, nell’autunno 2012 con l’avvento di un nuovo Dirigente Scolastico e con il rinnovo del Consiglio d’Istituto, anche il Comitato Genitori ha ritrovato una nuova vitalità. Un giornalino dell’Istituto, un’aiuto nell’impaginare il materiale promozionale della Scuola, la raccolta di materiale hardware usato per rinnovare le aule informatiche delle Primarie, il rilancio del Tavolo delle Agenzie Educative, sono tutte iniziative che hanno preso il via allora e che poi si sono realizzate l’anno successivo, nel 2013, quando la collaborazione con l’Associazione Genitori si è sempre più intensificata fino a confluire in un unico organismo nel marzo del 2014.
Ora, il Comitato Genitori dell’Istituto Comprensivo non ha ufficialmente concluso la sua azione, bensì l’ha spostata cconfluendo nell’Associazione Genitori, con i rappresentanti di classe e d’Istituto che fanno parte di diritto dell’Associazione. Ciò consente anche a quest’ultima di poter assumere nella pratica il massimo valore istituzionale, avendo appunto al proprio interno tutti i genitori eletti negli organi collegiali della Scuola.

image_pdfimage_print