Con Fammifamiglia Concluso in bellezza il ciclo d’incontri formativi

Giovedì 31 marzo scorso a Mason è stato presentato il libro Fammifamiglia – Prendersi cura e prendersi a Cuore di Cristina Bellemo, illustrato da Gioia Marchegiani, voluto e pubblicato dall’associazione Famiglie Adottive Alto Vicentino per festeggiare i dieci anni di attività. Quest’appuntamento è stato organizzato dall’Amministrazione Comunale di Mason Vicentino, grazie anche alla collaborazione della locale sezione del CIF (centro Italiano Femminile) e della nostra Associazione Genitori, che l’hanno inserito come ultimo appuntamento della serie d’incontri formativi svoltisi in precedenza l’1 e il 15 marzo.
Eppure, il fatto che tal evento si sia svolto a Mason assume un valore particolare perché in un certo senso il libro è nato anche un po’ qui. Alcuni anni fa, infatti, l’autrice Cristina Bellemo aveva tenuto dei laboratori per gli alunni della Primaria di Mason, conoscendo tra gli altri anche l’insegnante Costanza Marcante: quest’ultima, essendo amica di Ludovica Sartore, già allora presidente dell’Associazione Famiglie Adottive Alto Vicentino, le aveva indicato proprio la Bellemo come la persona giusta per scrivere quel libro che loro volevano realizzare.
L’intuizione della Maestra Costanza, che nella Primaria del paese ha insegnato per tanti anni, si è rivelata corretta, tanto che il libro alcuni anni dopo ha preso forma. E non poteva quindi mancare proprio l’insegnante Costanza Marcante, alla presentazione di Mason, che ha così affiancato l’autrice Cristina Bellemo nel parlare del libro, di com’è nato, grazie al contributo introduttivo della stessa presidente dell’Associazione delle famiglie adottive Ludovica Sartore.
Oltre all’aneddoto delle particolari origini di questo libro, la Maestra Costanza ha riportato come lo ha vissuto lei, da quando ha iniziato i suoi primi passi a quando poi nel dicembre scorso è nato ufficialmente, dialogando con l’autrice su alcuni aspetti che lo contraddistinguono e che sono emersi portandolo nelle sue classi a scuola.
L’autrice Cristina Bellemo ha poi letto alcuni brani dal libro: tra questi, Ninnananna, Filastrocca delle Pance, Musichetta, Il vaso, e finendo con Io oggi ti prendo, un vero e proprio giuramento con cui genitori e figli si legano indissolubilmente per la vita.
Per i presenti è stata comunque una bella serata, per molti versi commovente, dove tutti i genitori hanno potuto ritrovarsi nelle storie che parlano d’inizio, di attese, di ferite, di silenzi e ascolti, esperienze che accomunano tutti quelli che in qualche modo hanno, oppure hanno avuto, l’occasione di prendersi cura e di prendersi a cuore di qualcuno, figli, famigliari, persone care.
Soddisfatta anche l’assessore comunale Cinzia Lunardon, che ha aperto la serata citando il progetto Famiglie in rete, accolto da diciotto comuni del comprensorio tra cui appunto Mason, e che dovrebbe prevedere in almeno sei di questi la partenza di un percorso formativo per famiglie finalizzato a poter dare la loro disponibilità ad aiutare minori che abbiano bisogno di un qualche sostegno (custodie pomeridiane, aiuto compiti, ecc.). Augurandosi di poter far partire anche nel nostro territorio questa interessante iniziativa, l’Assessore si è impegnata a tenerci informati sulla sua evoluzione, prevista già nelle prossime settimane.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *