Presentate ai Genitori le iniziative 2014-2015 dell’Associazione Maestra Loretta

Martedì 18 novembre scorso, il direttivo dell’Associazione Genitori Maestra Loretta ha indetto l’assemblea pubblica aperta a tutti i genitori dell’Istituto comprensivo Don Milani, dalle ore 20.30 presso l’Aula Magna della Scuola Secondaria a Mason Vicentino.
Invitati erano anche la nuova dirigente scolastica Chiara Riello e i sindaci del comprensivo, Pavan per Mason e Crestani per Molvena, con amministratori al seguito.

Alla presenza di un pubblico piuttosto numeroso, il presidente del consiglio di istituto, e segretario della stessa associazione, Abramo Volpato
ha aperto l’assemblea elogiando l’operato dei volontari di questa realtà ben consolidata (i quali nella maggioranza fanno oggi anche parte del Consiglio d’Istituto), e che continuano il percorso unitario iniziato da altri genitori quasi una decina d’anni fa.
“Raramente, commenta Volpato, in 25 anni di impegno civico ho potuto vedere un gruppo così coeso e deciso nel portare avanti tanti impegni con l’obiettivo di cambiare le cose, è veramente lodevole quello che tutti stanno facendo, persone diverse con compiti diversi, che si rispettano e guardano al bene delle nuove generazioni, senza confini ne colori, come dovrebbe essere sempre”.

La serata è iniziata con un breve ma significativo video, realizzato dal presidente dell’Associazione Davide Viero, che ha voluto riassumere quanto fatto dall’Associazione Genitori dal 2010 ad oggi. Sono poi state presentate alcune delle iniziative già proposte dall’associazione in questo anno scolastico, tra le quali il Corso sul Metodo di Studio
e il Doposcuola, e soprattutto lo Sportello Ascolto
che, come gli altri due, è curato dal Dott. Diego Torresan e dalla Dott.ssa Silvia Poli del Team Servizio Insieme. Lo Sportello, organizzato dalla scuola in collaborazione con l’associazione Genitori, è uno spazio scolastico accogliente e flessibile, dove studenti, genitori, docenti e tutto il personale della Scuola può esprimere le proprie difficoltà e i propri vissuti in assoluta privacy, sia rispetto alle modalità, sia rispetto ai contenuti dei colloqui.

Dopo l’accenno al TiVaDi, un contenitore pomeridiano dove inserire varie iniziative culturali e sportive, ancora Davide Viero ha illustrato ai presenti i lavori di sistemazione dei plessi, con pulizie, giardinaggio e tinteggiature. Per finire, la stazione meteo
posta sopra alla sede del Comprensivo, frutto della collaborazione tra l’Associazione Genitori con i Comuni di Mason
e Molvena, l’Istituto scolastico
e Meteotriveneto, che da gennaio scorso da visibilità all’intero territorio tramite la Webcam.

Ottimi anche gli interventi della Dirigente Chiara Riello, che ha elogiato tanto impegno, e si è detta fiera di operare e contribuire allo sviluppo del comprensivo del suo paese natale.

C’è stato poi l’intervento di Valentina Rubbi, una delle curatrici del Calendario Dell’Istituto, presentato in anteprima, la cui distribuzione è stata preannunciata per il mese di dicembre. Volpato ha quindi concluso la serata parlando dell’agosto scorso quando alcuni ragazzi dell’Istituto sono stati ospitati nel paese francese di Louvigny, realizzando così il primo vero gemellaggio intercomunale, dove hanno saputo ancora una volta incrociarsi famiglie, comuni e scuola. I Sindaci presenti di Mason e Molvena hanno così colto l’occasione per confermare la volontà di ripetere l’iniziativa di scambio con la Francia anche per il 2015.

“Quanto si sta facendo ha del rivoluzionario per il nostro territorio – commenta Viero – mai si è guardato cosi avanti, e mai tante cose sono state realizzate in maniera così metodica ed organizzata, e a dir la verità, divertendoci pure. Speriamo di rappresentare un esempio per molti, ma soprattutto per i nostri figli, perché il nostro obiettivo è quello di avere sempre un ricambio generazionale capace e convinto del fatto che le cose si possono e si devo sempre migliorare, d’altronde è vero il detto che tutti noi dovremmo lasciare un posto migliore di come l’abbiamo trovato”.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *