Prime indicazioni sui Gemellaggi con la Francia nel 2015

Si è svolta martedì 20 gennaio scorso, nei locali della Biblioteca Civica a Molvena, una riunione per decidere come impostare i gemellaggi dei nostri ragazzi dell’Istituto Coprensivo con i paesi francesi gemellati con Molvena stessa e Mason Vicentino, rispettivamente Louvigny e St. Germain. Presenti i delegati dei due Comuni per il settore, un rappresentante dell’Associazione Genitori e il capo comitiva del soggiorno in Francia dell’agosto scorso (Fabio Bertolin), l’incontro ha prodotto le prime decisioni che sono state poi comunicate ai “cugini” francesi per vedere come poter coordinare le reciproche disponibilità.
Nel dettaglio, è stata innanzi tutto offerta la possibilità di ospitare i ragazzi di Louvigny, il paese che ha ospitato i nostri nello scorso agosto, prospettando loro due diversi possibili periodi: dal 1 al 7 aprile, la settimana di Pasqua, oppure dal 25 luglio al 1 di agosto 2015.
E’ stato tuttavia previsto di poter anche noi tornare già quest’anno in Francia, anche qui con due ipotesi. Accanto a quella di essere ospiti a St. Germain (l’ìipotesi più ovvia nel rispetto dell’alternanza nei confronti dei due paesi), si è recentemente fatta strada anche la possibilità di tornare a Louvigny anche quest’anno, ma solo nell’eventualità che il paese che ci ha ospitati già nel 2014 riuscisse ad organizzare un evento che ha per loro una cadenza quadriennale, cioè l’ospitare contemporaneamente i ragazzi dei quattro comuni gemellati con Louvigny (oltre a Molvena, paesi di Inghilterra, Germania e Romania). Questa interessante prospettiva, qualora fosse confermata, avrebbe senz’altro la precedenza circa la possibilità di essere ospitati a St. Germain, opzione che sceglieremo nel caso in cui Louvigny decidesse di non fare nel 2015 il gemellaggio multiplo.
Restiamo quindi nell’attesa di quanto decideranno Oltralpe, prendendoci l’impegno di informare tempestivamente su questo le famiglie degli alunni del Comprensivo che sono interessate ad inviare allestero i nostri ragazzi, o ad ospitare quelli francesi .

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *